Friday 29 August 2008

DI RITORNO

Cinque giorni sono volati via come il vento. Domani mattina mi imbarcherò su un aereo e ritornerò nella piovosa Irlanda. Ve lo dico onestamente: la cosa non mi garba molto.
Lascio il sole, il caldo, il bel tempo e mi ritrovo il freddo, la pioggia, il clima del razzo che cambia venti volte al giorno (vedasi foto sopra). In poche parole una schifezza.
Ricomincio a lavorare alle sette con gli utenti che mi renderanno il rientro impossibile.
Per fortuna che tutto questo sta per finire. Tra tre settimane sarò di nuovo qui e non mi muovo di certo più.
Una riflessione: forse il nostro paese non è certo il migliore. Abbiamo decine di problemi. Abbiamo una classe politica corrotta. Pretendono che tu lavori tanto e ti pagano poco, specialmente se non hai esperienza. Ma se da qui l'erba del vicino è più verde, una volta che varchi il cancello e ti ritrovi effettivamente nel giardino del vicino ti rendi conto che questo verde è solo un'illusione ottica. Ed allora io dico: preferisco l'Italia (tanto per il lavoro c'è sempre la Svizzera :-P).
Spero solo che questi mesi di sacrificio (perché non è stato affatto semplice, per quando qualcuno potrebbe pensare) siano almeno serviti a qualcosa.
Tutte cose...

4 comments:

duhangst said...

Sono sicuramente serviti a chiarirti le idee e capire dove vuoi andare :-)

Sean MacMalcom said...

Assolutamente concorde con DuHangst! :)
La consapevolezza che hai maturato in questo periodo è impagabile... e ti permetterà di ritrovare la serenità che avevi perduto dopo la laurea. Ne sono assolutamente felice!

Max said...

Ognuno con la sua strada, io ad esempio non riesco a partire :-)

ciao

Anonymous said...

Certo, non è facile, questo credo che non lo dica nessuno. Ciò nonostante torno da Edinburgh e non posso che dire che con una cucina disponibile sarei stato benissimo, anche se ho odiato SIA il cibo che il tempo.
Però la città pulita, il poter attraversare la strada senza essere mandato in culo da un clacson, l'essere in mezzo a gente disponibile... insomma, il problema in italia non è solo la classe politica, almeno, secondo me.
Comunque tu hai provato, io no, mi aspetto che tu sappia di cosa parli meglio di me.
Ciao ciao.
-- Il Maestro