Tuesday 31 October 2006

HALLOWEEN

Ebbene si. Lo devo ammettere. Halloween mi fa letteralmente girare i cog...ni!
Prima di tutto è una festa americana. E già il fatto che sia americana non mi piace. E poi questa festa è solo un pretesto commerciale per vendere costumi, dolcetti, zucche, ecc... Come San Valentino. Come tutto, oggigiorno. Tutto è commerciale. Tutto ha un prezzo. Anche il culo (specialmente se è di una velina :-p).
Halloween non esiste. Era una festa celtica che festeggiava l'arrivo dell'inverno, quando le notti sono più lunghe, fredde, e fanno più paura (se così vogliamo dire). Halloween non fa parte della tradizione italiana e quindi NON DOVREBBE ESSERE FESTEGGIATA! Per quanto mi riguarda, ormai la gente non è più in grado di usare la propria capoccia e fa tutto ciò che la Santa TV gli dice di fare! Già li vedo, con la bava alla bocca, come zombie lobotomizzati.
Halloween in Italia è una festa per tamarri. Per mostrare quanto si è fighi. E i bimbi che rompono il kaiser ai cristiani la sera di halloween dicendo "dolcetto o scherzetto" sono solo dei piccoli tamarri rompipalle. Il Maestro, saggiamente, ha proposto di bruciarli vivi. Io preferisco qualcosa di meno drastico. Una bella secchiata di merda di gatto stagionata e una raffica di bestemmie che farebbero impallidire Germano Mosconi. Credo che questo possa fare loro capire di non rompere i cog...ni con queste cavolate!
La foto che ho qui messo è un mio modo per dimostrare il mio "entusiasmo" per questa festa. Di meglio non ho putroppo trovato!
Un saluto

2 comments:

L'ingeggnere said...

PD! Non rompetemi i coglioni, DC! Chiamo Germano eh!

Il Maestro said...

Io niente bestemmie, e stranamente ho qui ancora la tanica piena... ma la notte è ancora lunga!