Friday 23 February 2007

SE VOLETE LA MIA OPINIONE...

Adesso, a mente più fredda, si può parlare. Senza drammatizzare nè vittimizzare.
Era solo questione di tempo. Insomma, può un governo con una maggioranza tanto resecata riuscire a governare per cinque anni? Peggio della repubblica di Weimar. Già a suo tempo, ad una e-mail ad un'amica, avevo esternato i miei dubbi. E lei li aveva pienamente confermati.
Ora è crisi. Governo caduto. E' durato meno del precedente governo Prodi. Il problema era che questo governo non era in grado di fare nulla. In poche parole, la sinistra ha troppe idee e incapacità di realizzarle. La sinistra è solo antagonista della destra. E con l'antagonismo non si va da nessuna parte. Ha parlato tanto, ha fatto promesse. Non ne ha mantenuta nemmeno una. Il suo unico problema era mandare via il Berlusca, che non solo stava felicemente sui maroni a Prodi & co., ma anche agli Italiani che ormai erano stufi di lui.
Adesso il caro nanetto grida alle elezioni anticipate. Ma...anche se queste ci fossero, il nanetto dell'infelicità spera forse di vincere con una maggioranza più allargata? NO! E, visto le sue abilità, al massimo resterebbe al governo un anno, un anno e mezzo, e poi saremmo di nuovo punto e a capo.
Il paese è spaccato in due. Per dare stabilità politica all'Italia bisogna dare un colpo al cerchio e un colpo alla botte: partito unico. Un unico partito stile ex DC dove si raggruppano i maggiori schieramenti di destra e di sinistra, frullando purtroppo i partiti minori di sinistra e per fortuna i minori di destra. Prendetemi pure per cretina, se volete, ma non ci sono altre alternative, purtroppo.
Naturalmente la legge elettorale, così com'è, va cambiata. Solo ritornando alla scelta del candidato si potranno avere elezioni migliori e più chiare e stabilità di governo.
Forse non è la migliore delle scelte, ma mi sa che non c'è altro da fare. Si, una cosa: fare gli "italiani". Cavolo, l'Italia è "fatta" da 146 anni e gli italiani no? Vergogna! Finchè esisteranno due italie, una governata dal governo e l'altra dalla mafia, una sviluppata e una sottosviluppata, una colta e ricca e l'altra ignorante e povera, non andremo da nessuna parte. Ma sembra che nessuno, ne a destra ne a sinistra, si preoccupi del problema...
Alla prossima...

1 comment:

francis [il mulo parlante] said...

alle prossime elezioni, chi??? il nanetto??? noooo... non penso sia così stupido da ripresentarsi: ha già investito come suo successore lo psicologo-psicopatico, suo braccio destro (e non è un caso) Fini. E poi, personalissimo parere, credo che non esistano solo due italie, ma ne esistono almeno 56 milioni (cioè viviamo in una società individualista, dove la collettività non conta proprio nulla).