Tuesday 17 April 2007

W L'AMERICA, GRANDE DEMOCRAZIA

Di quello che è successo ne parlano tutti i giornali. Ovvio che ne debba parlare anche io, nella mia personalissima ed originalissima maniera :-)
Più di trenta morti in un college della Virginia. Un ragazzo che entra nel campus e spara all'impazzata. Sembra, almeno citano le fonti ufficiali, che questo ragazzo stesse cercando una ragazza. Sinceramente non so che cosa possa avergli fatto questa, ma sicuramente niente di così grave da poter giustificare un tale massacro. Ma si sa, in USA si esagera sempre. O le cose si fanno in grande, o non si fanno. Specie se si tratta di massacri.
Nel '99 nel liceo di Columbine vennero uccisi degli studenti da parte di un paio di adolescenti psicotici. Michael Moore ha fatto un documentario "Bowling a Columbine", dove anche Marilyn Manson ha intelligentemente detto la sua. Tutto è dovuto ad una società marcia fino al midollo. E questo marciume stanno cercando di esportarlo in ogni parte del globo.
Ma chiariamo la situazione di un paese dove esistono contraddizioni enormi. Insomma, stiamo parlando di un posto dove un bimbo di sei anni può andare in un negozio di armi e comprare una pistola. E gliela danno. Non sto scherzando! Stiamo parlando di una nazione dove gli interessi dei venditori di armi sono talmente forti da permettere la libera vendita di armi ad uso militare che, in qualsiasi paese sano di mente, verrebbe vietata. In Italia di fanno il pelo e il contropelo prima di concerderti il porto d'armi, che ha comunque una validità limitata. In poche parole non puoi andare in giro armato, chiariamoci!
In America c'è gente che dorme con una calibro 38 sotto il cuscino. Ragazzini che vanno in giro con i fucili. E' una cosa da far rizzare i capelli. Il rettore di quell'università in Virginia era stato pagato per diffondere tra gli studenti la simpatia per le armi. Stiamo parlando di una cultura che inneggia alla violenza, che ti dice "se è diverso da te, sei legittimato ad ucciderlo!". E noi che facciamo? Permettiamo a questo branco di psicopatici di poterci controllare? Ma a volte penso che siamo più matti noi!
Il presidente Bush esprime il suo cordoglio. Lui, che non ha niente da invidiare ad Adolf Hitler. Lui, che forse ha già superato il recordo di zio fuhrer! Lui, che insieme alla sua amministrazione e ai presidenti che lo hanno preceduto è il responsabile di tutto questo. Quello che vuole "esportare la democrazia" a suon di massacri e violenze inaudite. Si può sperare che tutto questo finisca. Come è crollato l'Impero Romano. Si può sperare. Ma prima che tutto finisca, quandi danni avranno combinato?
Alla prossima

7 comments:

L'ingeggnere said...

Ma nessuno lascia commenti qui? voglio dire, possibile che quando si parla di emerite stronzate su altri blog (di cui almeno un paio di mia sfortunata conoscenza) tutti hanno da dire la loro e quando si parla di cose serie tutti nicchiano? possibile che in questo paese non ci sia più nessuno intenzionato a leggere cose serie?
E poi mi fanno specie quei blog che 9 volte su 10 dicono una marea di fesserie e vengono letti da centinaia di persone...persino all'estero! Oddio, su questo avrei qualche dubbio, per me ci scappa la fregatura.
comunque...questo blog, da parte mia, merita molta più attenzione rispetto ad "altri". Chi ha orecchie per intendere in tenda...gli altri in camper! :-P

Il Maestro said...

Ma vi rendete conto di quanto è fessa una persona che chiede agli altri di commentare e fa critiche sul fatto che centinaia di persone leggano i siti degli altri e poi LUI E' IL PRIMO A NON COMMENTARE LA NOTIZIA e a giudicare dal fatto che conosce l'esistenza di blog in cui si dicono cazzate VUOL DIRE CHE LI VISITA PURE???

I visitatori all'estero a volte vengono su un blog per motivi diversi. Un visitatore americano può cercare "America" o "Columbine" e finire su questo blog visto che ambo le parole sono presenti.

Ma a qualcuno piace aprire come sempre la bocca per fare uscire solo cazzate, criticando lo stesso comportamento che ha, e dimostrando quindi la sua completa mancanza di intelletto.

Il Maestro said...

PS: ma perchè mi rompi il cazzo? Siamo di due città diverse, di due ceti sociali diversi, nemmeno tra 50 anni saprai tutte le cose che so io, sei un perdente e uno sfigato ma tutto ciò non si giustifica solo col fatto che i tuoi abusavano di te in tenera età, Allora mi spieghi che cazzo vuoi da me?

Fatalità said...

Due cose:
@l'ingeggnere: scusa una cosa, ma se non si lamenta la proprietaria del blog, mi vuoi spiegare perchè lo devi fare tu? Perchè non ci comportiamo da persone serie, almeno una volta nella vita? Fammi un favore: buttati sui tuoi libri e falla finita.
@Maestro: evita di commentare certe cose. non fai altro che gettare benzina sul fuoco. Io visito questo blog praticamente tutti i giorni, eppure non commento quasi mai. Uno può anche solo leggere e non commentare. Personalmente, ci sono molte persone che, come me, evitano di fare commenti perchè non hanno niente di intelligente da dire. Ma sai, certe persone...

francis [il mulo parlante] said...

Non sono solito ad intervenire nelle liti o nelle discussioni che non mi riguardano ma, questa volta, premettendo che non voglio mettermi a difendere nessuno, credo che qui ci sia qualcuno che si senta sempre al centro dell'attenzione (e quindi sempre col dito puntato verso di se).
Direi che il linguaggio sta DECISAMENTE scendendo di stile, e ritengo che arrivare ad offese personali così pesanti non sia linguaggio pertinente a questo blog. Provocare è sempre e comunque sbagliato, ma se uno poi accetta la provocazione, non dimostra grande intelligenza...

Non sono qui ad insegnare nulla a nessuno, ma credo che qui c'è qualcuno che dovrebbe cercare di capire che "l'uomo vero, virile", non si vede da quanto si arrabbia o da come difende il proprio territorio o la propria reputazione".

Suvvia, pace!

Il Maestro said...

Caro Mulo,
rispondo solo ora perchè generalmente sono al lavoro, e non mi trovo più molto spesso a passare per i blog altrui, purtroppo. Questo non vuol dire che non li leggo, solo che non rispondo quasi più.

Visto che dici che "non vuoi difendere nessuno" ma poi dici che "qualcuno si sente sempre al centro dell'attenzione" vorrei sottolineare le seguenti cose:

1. dalle mie parti NON si usa "qualcuno" al posto del nome/nick. Voi avete questa simpatica abitudine di NON fare mai nomi durante tutti i commenti, quindi la tua difesa decisamente è troppo semplice (allora funziona anche col tuo commento? O posso dire che ce l'avevi con me?). Non è che non dire il nome è sintomo di non riferirsi a nessuno, è semplicemente sintomo di codardia. Il tuo caro "compagno" ingeggnere ha già espresso una volta la sua disapprovazione al fatto che IO non intervenga a tutti i post di Monica, e deve rendersi conto che è un idiota una persona che fa tale affermazione quando esso stesso non interviene mai.
Inoltre si riferiva a me SICURAMENTE (e infatti nessuno a parte te, mulo, lo ha messo in discussione) anche perchè questo infermo mentale mi ha anche fatto la battutina in un post due giorni prima.

2. Il linguaggio scende di stile? Sono tra conti e baroni? Devo usare la erre moscia? Ho detto e ribadisco che ci vogliono turbe psichiche da trumi giovanili per attaccare le persone senza motivo, e ci vuole di essere solo dei codardi a farlo quando questi non si fanno sentire in un posto da un pò di tempo. Solo che al vostro amico è mancato di sapere che seguo sempre, anche se non rispondo.

3. Se uno accetta la provocazione non dimostra intelligenza? Sto rincoglionito viene a parlare male di me e io dovrei pure abozzare? Non si chiama intelligenza questa, si chiama codardia.

4. L'uomo vero e virile non dimostro certo di esserlo in un blog, caro mulo, qui posso riempire di insulti una persona che non dimostro nulla. Rimane il fatto che una volta passa, la seconda passa, dalla terza (che non è questa, ma quella che già c'è stata) a una "persona" così si fa bene a prenderlo a calci nel culo. Non escluderei di venire lì a farlo, ma non venirmi a dire che per te "uomo virile" vuol dire starsene zitto mentre il primo sfigato della storia si permette di fare allusioni idiote.

5. Ah, poi nemmeno la propria reputazione si può difendere? E' meglio che vagli che una persona ha poco più della propria reputazione e della propria parola nella vita. Vatti a leggere il bushido e poi ridimmi quanti condividono la tua idea, mulo! :P

6. @fatalità: il tuo commento mi è piaciuto molto, ma tale infastidente modo di provocarmi lo raccolgo subito. E' stupido ed è esattamente opposto al modo di fare razionale di un essere umano, e mi dà fastidio.

Io non solo POSSO commentare qua, ma se un discorso merita più di tre righe di risposta è POSSIBILE che lo riprendo nel mio di blog (a volte capita, altre mi sembra inadatto al mio stile).

Un'ultima cosa: questo codardo l'ultima volta che gli ho risposto ha taciuto PER MESI, da bravo codardo. Rispondo anche per questo: che se ne stia zitto per altri mesi, che gli fa bene anche all'immagine.

Con questo è tutto.
-- Maestro

francis [il mulo parlante] said...

un grande applauso!!!