Tuesday 14 August 2007

BACK IN THE 80'S: I CARTOONS

Gli anni '80 sono strani. E non solo perchè ci sono nata io e tutti quelli che conosco. Sono strani perchè sono considerati da tutti il non plus ultra del trash eppure hanno segnato un'epoca e più di una generazione con la loro stravaganza, con la loro esuberanza con le loro trovate.
Sono tutti degli anni '80 i musical "cult" (Flashdance, Fame, Footlose), sono degli anni '80 i film più famosi per quanto riguarda effetti speciali che oggi i giovani considererebbero scadenti (La storia infinita, D.A.R.I.L, E.T., ecc.). Ma hanno segnato il nostro modo di essere, e purtroppo hanno lasciato strada ad un trash ancora peggiore, fatto di volgarità allo stato puro e di assenza di fantasia.
Gli anni '80 sono gli anni della mia infanzia. Di cartoni animati che adesso non farebbero più successo tra le nuove generazioni di marmocchi, abituati a cartoni scadenti quali "Pokemon" (odio quella m....a di Picachu o come cavolo si chiama) et simila. Ma hanno segnato la nostra infanzia e non si può fare a meno di ricordarli con nostalgia.
Chi tra gli "infanti" degli anni '80 non ricorda Mila e Shiro? (a proposito, mi è rimasto un dibbio: ma quanto salvata in alto Mila? :-O)



O anche Hollie e Benji, con un campo talmente lungo che nessuno è mai riuscito a misurare... :-P


Oddio, non che i cartoni animati giapponesi fossero il massimo, anche se sempre meglio di quelli di oggi (fatta qualche eccezione per Dragon Ball e Inuyasha :-P).
Anche quelli americani, comunque, si difendevano meglio. Mi piacevano molto i Puffi o Alvin and the Chipmunsk, di cui ancora oggi conservo un dolce ricordo. Ed è stata una piacevolissima sorpresa quando ho trovato su youtube la sigla di questi cartoni:

Questa è la sigla inglese che venne trasmessa i primi tempi, poi soppiantata da quella italiana, cantata da Cristina D'Avena (che, alla fin fine, non mi è mai piaciuta tanto! :-|)

Onestamente, preferivo quella originale :-p
C'erano poi un'infinità di cartoni le cui sigle non posso postare qui, altrimenti diventerebbe un post lunghissimo. Posso ancora ricordare, per esempio, "The real Ghostbusters":

E, per finire, un cartone/non cartone che forse pochi ricordano. E' stata una piacevolissima sorpresa trovare quelle sigle e quelle canzoni. Era un cartone animato andato in onda dal 1984 al 1986 sulla NBC e alla fine degli anni '80 in Italia. Era la "storia" di un gruppo di ragazzi, i Kidd Video, che venivano "trasportati" da un malavagio in un mondo di cartoni. All'inzio pensavo fosse vero! Ingenuità infantile.
Da questo cartone nacque poi, per il periodo di durata dello stesso, la band "Kidd Video". Che ebbe un discreto successo del resto, rimanendo nel cuore dei "fan".

Lo ammetto, mi facevano letteralmente impazzire. Sono stati la prima (e unica credo) "band" di cui divenni fan. E non credo nemmeno di essere stata l'unica visto che hanno pure un sito, nonosante siano passati più di vent'anni. Eccolo: kidd video flipside
Il cartone si concludeva con dei "video" di questo gruppo. Canzoni semplici ma orecchiabili, tipiche degli anni '80. Eccone una:

Credo sia tutto, per ora.
See ya :-)

1 comment:

fatalità said...

Sono tornata!.... Ok, non gliene frega niente a nessuno! :-(
Ad ogni modo, questi cartoni sono stati la compagnia della mia infanzia.
I Kidd Video...faccio fatica a ricordarli...ed è strano perchè un ragazzo così carino come il cantante principale (kidd, vero?) non è facile da scordare :-P