Monday 7 May 2007

BREVE RIFLESSIONE SULLO SPETTACOLO DI BEPPE GRILLO DEL 6 MAGGIO

Ieri a Milano (ma anche oggi e domani) c'era lo spettacolo di Beppe Grillo. Un casino infernale, ma mi ha aperto gli occhi.
Già lo sapevo. Cioè, sapevo di vivere in uno dei paesi più belli del mondo (se non il più bell), più ricchi di cultura e arte che è stato trasformato da politici in competenti in un vero e proprio immondezzaio. Dove, per sapere quello che accade nel nostro paese, bisogna leggere il "New York Times". Dove un uomo come Beppe Grillo è denigrato, accusato da tutti e lodato come un eroe fuori dall'Italia. Nemo profeta in patria.
Molte cose sono saltate fuori (non solo il sudore e la saliva di Beppe! :-p). Cose che già si sapevano come gli inceneritori, il fatto che il Tronchetto dell'infelicità con il suo misero 0,08% delle azioni di Telecom domina il mercato. Ma anche cose che mi hanno fatto venire la pelle d'oca. Un paese come l'Italia, che è una delle otto potenze mondiali, vive nel terzo mondo. Non ci sono leggi adeguate per la riduzione dei rifiuti, non ci sono le tecnologie, ci sono i soldi ma vengono spesi per tanti Grandi Fratelli ma non per la ricerca. Non abbiamo la banda larga, quando anche i paesi dell'est ce l'hanno. Non abbiamo il Wimax, uno strumento che ci permetterebbe di connetterci ad internet e fare telefonate mandando praticamente a quel paese le compagnie telefoniche.
E' tutta una lobby di vecchi dementi. In parlamento usano ancora dos. Mentre internet è ormai un mondo virtuale. C'è gente che ci guadagna una valanga di soldi. Noi siamo ancora qui con dos. Per non parlare poi della conoscenza della lingua inglese. Ecco un video esilarante, di Rutelli che presenta al mondo (mamma mia!), il nuovo portale sul turismo italiano. Un portale totalmente inutile che è costato ben 45 milioni di euro:

Ammirate la sua splendida pronuncia inglese: pure il mio amico Michele riesce a fare meglio!
Concludo questo sproloquio di un'ignorante con questa parola: RESET! E' ora di svegliarci, cazzo!
Alla prossima

1 comment:

L'ingeggnere said...

AIUTOOOO! FERMATE L'ITALIA VOGLIO SCENDERE!