Monday 17 December 2007

LE VERE VITTIME


Noi viviamo in una realtà distorta. Dove le uniche vittime della società, come novelle Giovanna d'Arco ma senza rogo, sono le donne: milioni di donne stuprate, picchiate, umiliate dagli "uomini cattivi". Io non nego che questo succede, specialmente nei paesi in via di sviuppo o dove regna il degrado più assoluto, eppure anche qui esiste un'esagerazione di fondo.E un'omissione molto importante e fastidiosa.Ma soprattutto un'omerta insopportabile. Perchè? Forse perchè la cosa non fa notizia, non stimola i lacrimoni, non crea sufficiente ansia. In effetti, parlare di false violenze sessuali al fine di avere il divorzio per direttissima, oltre ad essere un'azione bassa, è anche una cosa che non fa notizia, perchè l'uomo è "malvagio" e "carniefice". Ma le violenze sui minori? I bambini, le vittime che più vittime non si può? Perchè di questo non si parla mai?
Leggevo oggi sul blog di Mony76, che poi ha preso spunto da capitan Charisma mi hanno ispirato a questo post. Oltre ad avermi fatto venire un pochetto di acidità di stomaco in più, visto che il traffico che ho trovato sulla statale dei Giovi, mentre tornavo a casa da un colloquio di lavoro, non è stato sufficiente. Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
In soldoni, sono migliaia ogni anno i bambini che subiscono abusi, sia sessuali che non. Sono migliaia i bambini obbligati a prostituirsi per le strade o a fare accattonaggio, a rubare. E se non portano a casa il dovuto, ricevono un sacco di botte.
Questi bambini sono troppo piccoli per potersi difendere da soli. Le loro mani troppo piccole per proteggersi dai colpi. I loro corpi troppo esili per resistere agli attacci sessuali. La loro voce troppo flebile per farsi sentire, coperta da starnazzi di oche e da vittime che potrebbero benissimo difendersi da sole (si esagera sempre). Loro sono totalmente ignorati. Loro, le vere e uniche vittime di questa società. E loro sono il futuro del mondo. Che futuro può avere il mondo se coloro che dovrebbero migliorarlo è traumatizzato, alcolizzato, drogato o obbligato a prostituirsi sulle strade o a cucire tappeti? Dove è finita la dignità umana, che loro forse meritano più degli altri?
Un bambino dovrebbe andare a scuola, non fare accattonaggio. E il mondo dei bambini deve essere felice, non popolato da mostri neri. Perchè chi violenta un bambino non solo distrugge psicologicamente una persona, ma fa di peggio: ruba ad un essere innocente la sua innocenza. E gliela ruba per sempre. E questo non è giusto.
E' ora di finirla. E' ora di agire. Solo noi, che siamo adulti, possiamo difedere queste creature che non hanno difesa. E la prevenzione è, come al solito, l'unica arma. Il controllare, il vigilare, il segnalare casi di presunti abusi. qui alcune informazioni a riguardo, come riconoscere un presunto bambino abusato e come fare per denunciare la cosa. Perchè i bambini non sono bambole di pezza, ma esseri umani con sentimenti e con bisogno di affetto, come tutti.
See ya! Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

2 comments:

duhangst said...

L'unico criterio per in nostri figli è quello di vigilare giorno e notte su di loro, sinceramente non vedo un altro sistema.

DanieleMD said...

Scusa l'intrusione nei commenti ma vorrei chiederti se è possibile cambiare il link dell'iniziativa perchè, avendo sul mio blog cambiato indirizzo e peramlink, alla fine la gente che cerca l'informazione si trova davanti ad una pagina d'errore.
Dato che sono ancora tanti i commenti e le persone interessate e che vorrei a breve rilanciare l'inizativa mi farebbe piacere se cambiassi lindirizzo del vecchio link con questo nuovo:
http://www.psichesoma.com/iniziativa-blogger-contro-gli-abusi-sessuali-sui-minori/

Ti ringrazio in anticipo per l'aiuto e per il sostegno a questa iniziativa che, anche grazie al tuo sostegno, ha raggiunto un successo enorme :)
Ciao
DanieleMD