Thursday 25 January 2007

POESIOLA IN FRANCESE (petit poème en français)

Probabilmente quasi nessuno capirà il senso di questa poesia (anche io faccio fatica a volte a capire come mai scrissi una cosa simile) però visto che non mi viene in mente altro, la pubblico. Essendo in francese, forse qualcosina si potrebbe capire, anche per chi non ha mai studiato il francese.
Il mio rapporto con la lingua francese è sempre stato controverso. Sarà perchè i francesi mi stanno un pò sulle palle, per via della loro puzza sotto il naso (che non hanno nemmeno il bidet poi!) e il loro sfegatato nazionalismo che nel pieno dell'amplesso nazionale gli fa urlare "vive la France tout le monde est merde". A volte, quando penso al francese, mi viene in mente Poirot con una baguette sotto l'ascella che canta l'inno nazionale francese (bah!).
Questa è la poesia. Fa schifo, lo so. Non odiatemi per questo:

Le soleil et la lune

Je me souvienne

La lune avait donné un rendez-vous au soleil

Le soleil avait répondu oui

Mais quand la lune arrivait

Le soleil n’était pas là

Je me souvienne

Le soleil aimait la lune

Il lui avait donné un rendez-vous

Elle avait répondu oui

Mais quand le soleil se réveillait

La lune n’était pas là

La lune amoureuse du soleil

Le soleil souffrait pour cet amour

La lune voulait mourir

Le soleil était froid comme la neige

Un amour impossible

On dit qui

C’était seulement une légende

Mais c’est vrai

Alla prossima


2 comments:

L'ingeggnere said...

Bella! Se solo capissi che cosa hai scritto! :-(

Ombre said...

Non conosco il francese e tramite Google ho tradotto la poesia in inglese per poterla capire.
Io credo di capire perche' tu l'abbia scritta in francese pur non amando il francese o i francesi: perche' una simile poesia poteva essere melodica come e' solo in francese.
Come tu sai meglio di me, tradurre le poesie e' spesso un vero delitto, perche' si perde talvolta il significato ma sempre il significante. Una poesia scritta in inglese non potra' mai suonare nello stesso modo se tradotta ed adattata in italiano. Dovrebbe essere riscritta da zero per poter sperare di imitarsi in un'altra lingua, ma anche cosi' si avrebbero appunto due opere diverse, completamente diverse.
La poesia che hai scritto ha un significato romantico, dolce, triste, ma romantico appunto. E tale romanticismo trova migliore espressione attraverso la sciolta e melodica lingua francese (tanto dolce sulle labbra di una donna quanto orrendamente effemminata su quelle di un uomo, al contrario del tedesco ottimo per un uomo ma angosciante per una donna secondo il mio umile punto di vista) che non attraverso l'italiano. Non perche' l'italiano non sia espressivo al pari del francese, ma perche', comunque, l'armonia che offre il francese e' diversa da quella dell'italiano.

Complimenti sinceri per questa poesia, che offre accanto ad un malinconico ma dolce messaggio una forma fluida come l'acqua, unica capace di essere adatta per un tale contesto. Non potevi fare scelta migliore.