Tuesday 30 October 2007

NUOVE ISPIRAZIONI E RACCONTI


Ci sono momenti della vita in cui qualcosa nel cervello si accende. A volte è finalmente l'epifania del cervello che inizia misteriosamente a funzionare dopo anni e anni di "verginità". Altre volte sono delle fiammelle mentali, come le chiamo io, delle illuminazioni chiamate "ispirazione".
Erano almeno due anni che non avevo un'ispirazione decente. Dal dicembre del 2005, mese in cui terminai "un uomo senza importanza" non ho più avuto idee degne di essere chiamate tali. Avrò iniziato almeno una decina di "romanzi". Nessuno è mai giunto al termine. Alcuni addirittura si sono interrotti fin dal primo capitolo. Sentivo uno strano senso di angoscia dentro di me, e quando questo succede vuol dire che il "romanzo" non è adatto ad essere scritto.
Per quasi due anni mi sono dedicata esclusivamente ai racconti, quando avevo tempo, visto la mia smania di finire gli esami in anticipi (cosa che poi non mi ha permesso di laurearmi poi tanto in anticipo). Questi racconti prendevano spunto dalla realtà quotidiana, e si coloravano di una fine vena letteraria. Ho sempre odiato la licenza letteraria spinta, anche se come diceva il grande maestro Flaubert "prendi un particolare della vita quotidiana ed esageralo".
Ora, l'illuminazione. Un nuovo "romanzo" sta nascendo, nella speranza che possa vedere la fine. Ho deciso di puntare su un "genere", il giallo, anche se non so quanto rispetterà le regole del genere, visto che io detesto le regole. E non so nemmeno se uscirà bene oppure no. Non sono avvezza a scrivere gialli, ne scrissi uno solo circa sette/otto anni fa. Il titolo era "innocence" ed era una specie di ciofeca pseudo-letteraria dove luogo comune, giallo e paranormale si mischiavano in un mix a dir poco trash-esplosivo. Da allora non ho più tentato la "fortuna". Vediamo che accadrà.
Qualcuno mi ha chiesto come mai non finisco di pubblicare il racconto "un uomo senza importanza". Si vedrà se pubblicare il finale oppure no. :-p
Credo sia tutto.
See ya! :-D

P.S. la foto esprime al meglio il mio sogno proibito e la mia più insana ossessione: i libri. Se possedessi tutti quei libri, credo proprio che sarei la persona più felice della terra.

2 comments:

duhangst said...

Buon lavoro allora, per il tuo nuovo progetto.

P.s.: La macchina era quella della foto e sono d'accordo con te, non mi piace.

Shogun said...

Lo attendo con ansia.:D Mi piacciono molto i gialli.