Friday 8 September 2006

I NUOVI KU KLUX KLAN

Per chi non lo sapesse, i ku klux klan erano una setta razzista che predicava l’odio per cristiani ed ebrei e incitava alla segregazione razziale dei neri d’America. Una setta ormai morta in America.

Oggi ho letto un articolo on-line. Sono rabbrividita. Secondo questo breve trafiletto, il 60% degli italiani sarebbe contro l’Islam, perché considerato incompatibile con la democrazia. Non sapevo se continuare a rabbrividire fino a stasera o farmi una grassa risata.

Premettiamo che queste notizie sono sicuramente rimaneggiate. Ma anche se lo fossero, alla fine il loro scopo lo potrebbero raggiungere: instillare nelle menti degli italiani l’odio esasperato per i musulmani. Un odio in continuo aumento. Nascosto e ben mascherato. Proprio come i ku klux klan.

Se dici una bugia enorme e continui a ripeterla, prima o poi il popolo ci crederà”. Questa frase l’ha detta Joseph Goebbels. E per quanto egli fosse un criminale fanatico nazista, questa frase ha gettato le basi dei media moderni. I nostri media sono eredi di Goebbels, morto settant’anni fa per seguire il suo Führer. La loro propaganda è una propaganda neo-razzista tendente a far credere che, o la pensi come i cristiani occidentali, o sei terrorista. E visto che i musulmani la pensano diversamente, perché appartengono ad una cultura diversa che ha altre idee ed ideali non per questo condannabili, allora loro sono gli sbagliati. E noi i giusti. E noi dobbiamo difenderci contro i terroristi che vogliono destabilizzare la nostra democrazia e le nostre libertà. Dobbiamo schiacciare le loro libertà.

Non è possibile un dialogo tra due culture se una di queste si considera migliore e superiore all’altra. E forse è per questo che la cultura occidentale non è mai stata in grado di comunicare se non con la violenza, il razzismo, l’assimilazione forzata. Tutta la storia della cultura occidentale è pervasa da schiavitù, violenze psicologiche e fisiche, razzismo incontrollato. Non ho mai capito, sinceramente, perché la cultura cristiana occidentale dovrebbe essere migliore delle altre. Quando è ormai chiaro che non solo non è migliore, ma è anche la più stupida e insensibile, la più dispotica e incivile. Non esiste democrazia quando si schiacciano i diritti altrui. Non vi è libertà quando si impedisce a qualcuno di professare le sue idee, di lottare per la propria libertà. Non vi è civiltà quando gli innocenti vengono uccisi e torturati in nome di ideali sporchi di sangue. Non vi sarà mai la pace se la cultura occidentale non si renderà conto di ciò. Mi dispiace dirlo, non accadrà per qualche secolo.

Forse non accadrà mai.


3 comments:

Francis [il mulo parlante] said...

E' dunque lecito chiedersi perchè le violenze sessuali, di cui si sente molto parlare nei vari mezzi di comunicazione, abbiano sempre come protagonisti persone di religione musulmana, nomadi o extracomunitari (ma non svizzeri, perchè anche la svizzera non è U.E.), quando invece, statistiche alla mano, la maggior parte di tali violenze avvengono fra le mura domestiche.

L'ingeggnere said...

Non so che dire...la cosa mi ha fatto salire una rabbia! Non verso di te, lo sai, ma verso quello che accade nel nostro "democraticissimo" paese e nella "democraticissima" europa. Ma che schifo! Mamma quanto sono incazzato! Mah, è meglio che vado a sforgarmi in qualche modo.
Meno male che quella MaryLo si è astenuta da commenti. Manco la conosco e già mi sta sul cazzo!

Inis Fail said...

Ingeggnere, stai attento a cosa dici! Mica la conosci tu lei! Ha il suo modo di esprimersi, ma non credo tu possa dare giudizi affrettati! E poi non ti incavolare: tanto lo sai come vanno le cose.
una precisazione: tu non sei ancora ingegnere. comincia coll'iniziare l'università. poi ne riparliamo. pensi forse io non abbia capito chi sei?