Wednesday 20 September 2006

PERSONE CHE HO CONOSCIUTO DA VICINO: (2) FATALITA’ E L’INGEGGNERE

Probabilmente mi pentirò amaramente di questo post, anche perché saprò già di trovarmi una serie di commenti a raffica, pieni di “insulti”, destinati ai contendenti. Ad ogni modo, è comunque divertente vederli litigare.

Tra di loro è stato come una fiammella. Fin dall’inizio si sono stati amorevolmente sulle palle. Non ricordo chi dei due abbia iniziato “l’ancien grudge”. È successo solo molto tempo fa. L’ingeggnere era una specie di puffettino paffutello con un forte accento bustocco che si atteggiava ad ingegnere ancora prima di conoscere il significato di questa parola. Lei, Fatalità, era una ragazzina della Milano per bene, con una leggera “puzzetta” sotto il naso. Forse è stata questa la scintilla. Ricordo solo di averli lasciati tranquilli e di averli ritrovati che si azzuffavano amorevolmente tra di loro. Non capii mai il motivo di questa baruffa. Quando li divisi il primo gridò “gallina!” e lei replicò “moccioso puzzoso”. Lui la prese in parola. Ed emanò un grosso scoreggione che lasciò basita me e fece emanare a lei un lungo “iiiikkkk!” di disgusto.

Si frequentano assai poco. Ma ogni volta è sempre uno spettacolo. Credo che sia molto più divertente una loro baruffa che non un ipotetico incontro di boxe tra Vercingetorige e Giulio Cesare.

Ad ogni modo nessuno dei due sarebbe mai in grado di offendere l’altro e di ferirlo profondamente, come invece molte persone farebbero in certe circostanze ( e anche in altre non simili :-p). Loro si vogliono bene, e lo sanno. È il loro unico modo per comunicare. Sono totalmente gli opposti, e un dialogo amichevole come tutti lo concepiscono tra di loro è assolutamente impossibile. E so che il giorno in cui smetteranno di litigare, sarà il giorno in cui il loro odio/amore sarà giunto al capolinea. Credo proprio che sia ben lungi dal succedere.

Adesso che lui sta iniziando l’università e lei il secondo anno della laurea specialistica, si incontreranno di più. E le baruffe fioccheranno. Avrò qualcosa da guardare quando mi sentirò giù.

Una cosa da precisare: anche se sono gli opposti una cosa l’hanno in comune. Lui a volte è molto simile ad un hoolingan inglese sbronzo e lei ad una valchiria incazzata che farebbe impallidire di paura pure Attila. Forse è questo che io ammiro molto di loro.

P.S. a proposito, fra pochi giorni sarà il compleanno di Fatalità. 24 anni. Ne approfitto per farle in anticipo gli auguri. So che lei è superstiziosa e questo la farà inalberare leggermente. Ci sarà da ridere! :-D

3 comments:

Il Maestro said...

Ma come? Niente foto?
Dell'ing. non ce ne frega molto di avere la foto, ma la ragazza... :-P
Sbav sbav...
:-D

Sto scherzando (meglio sottolinearlo che qui hanno tutti il vizio di infiammarsi subito)

L'ingeggnere said...

Se vuoi, io ti mando una mia foto in posa esplicitamente osé....smack!

MaryLo said...

Molto carino questo post.