Sunday 29 July 2007

GRAZIE


Incredibile!
Quando iniziai a scrivere i miei racconti, molti anni fa, lo facevo solo per me stessa, per liberarmi l'anima dal peso opprimente che la schiacciava. Ero più che convinta che mai nessuno si sarebbe interessato a quelle parole, prendendole per i deliri di una ragazzina frustrata e sfigata, che passava le giornate chiusa in camera sua ad ascoltare musica, leggendo, scrivendo e sognando una vita diversa.
Adesso che questi racconti sono tornati a galla dall'oblio, sembra che ci siano delle persone che ammirino quei lavori intrisi di fiele....
GRAZIE A TUTTI COLORO CHE AMANO I MIEI DELIRI ADOLESCENZIALI!
E visto che la mia ispirazione è ancora in vacanza (mi ha mandato una mail, tornerà al massimo a metà di settimana prossima :-P) ecco una poesia in inglese che esprime benissimo quello che provavo quando ero adolescente. Scritta alla fine dell'adolescenza, a volte mi sembra di un'amarezza che è sconvolgente pure per me adesso... :-O
My life

I remember a sea of gold

I remember a fish speaking

Words of hope

I remember a dream castle

A beautiful angel

A magnificent life

But I also remember

A hideous face

Subservient to evil

A life lived in neediness

Into a crystal cage

A life of nothingness

I also remember a girl

With long black dirty hair

An unexpressive face

A girl hit by fate

Mocked by life

Teased by her fellows

I was a gazelle

In a world of lions

Subdued to the strongest one

I would like to be a lion

But I was only a gazelle

Subdued to lions

I would like to commend

But I was commended

And I was nothing but oblivion

I would like to kill life

But I was too weak

And now I’m paying my dues


See ya! :-O

3 comments:

L'ingeggnere said...

OH mamma! :-O

Shogun said...

Questa volta non sono in ritardo. :D
Certo che le tue poesie sono alquanto pessimiste, eh? Mi hanno colpito soprattutto gli ultimi 4 versi, che esprimono il dolore di una persona che soffre e vive in un mondo che non sente suo. Sottolineo che questa è semplicemente la mia opinione e quello che ho provato leggendo la poesia.

Ombre said...

Se non sapessi che quel periodo (fortunatamente) e' passato da lunghi anni, mi angoscierebbe non poco leggere queste parole. :)

Sono felice che finalmente stai acquistando sicurezza di te come scrittrice... e vedrai che in futuro andra' sempre e solo meglio! ;)