Tuesday 3 July 2007

RIFLESSIONE


Oggi eviterò di pubblicare i miei racconti, preferendo esprimere alcune delle mie molto "intelligenti" opinioni. L'idea mi è venuta da un amico, che mi ha inviato un articolo riguardante il rifiuto di una giornalista americana di declamare la scarcerazione di Paris Hilton. Il succo della riflessione è il seguente: per la gente, sono più importanti i gossip o le notizie vere?
Guardiamo i telegiornali italiani: 5 minuti di notizie (per di più rimaneggiate) e 25 di gossip, dal Grande Fratello, al nuovo amore di una tal diva, al topless dell'altra, al nome della figlia di Totti. In soldoni, ora i telegiornali sono sempre più asserviti al gossip e al trash più puro. Della serie "Storidiamo i telespettatori, così se non vedono non si lamentano e stanno buoni", o anche "Se non vedo non è reato".
Sempre questo amico si lamentava del fatto che ci sono sempre molte violenze a danni di donne, ma è ovvio cari amici miei: se i "miti" dei giovani sono Paris Hilton e le altre sue amichette baldracche, come si può pretendere che i maschi pensino diveramente delle donne? I ragazzi e anche le ragazze oggi crescono in un mondo di falsa virilità e di donne oggetto. I maschi tenderanno sempre più a nascondere i loro dubbi e la loro debolezza dietro ad una virilità stereotipata che li porterà a pensare che tutte le donne sono come quelle che si vedono in tv o sui giornali gossip: oche e troie! Certo, le violenze sessuali hanno tutt'altra natura, ma sono anche "innestate" da certi falsi miti. Basta guardarsi in giro: le ragazze oggi sono schiave delle mode, del bel corpo, del sesso senza amore, dell'anoressia. Stanno perdendo la loro identità a favore di una fasulla che le vuole a tutti i costi belle bamboline senza cervello. E la colpa è anche di queste qui, puttanelle senza morale (il cervello ce l'hanno, a parte qualche raro caso vedasi la Hilton), senza pensare ad una cosa: un giorno il corpo sfiorirà e non gli ridarrai l'antico splendore nemmeno spendendo milioni di euro in chirurgia plastica. Sarai solo una vecchia e stupida donnetta senza niente, perchè gli uomini non ti vorranno più. Che farai allora? Ecco questo quesito vorrei porlo alle ragazzine. Vediamo cosa rispondono. E anche a queste zoccolette da TV...
Un ultimo pensiero: se la Hilton l'avessero lasciata in galera, magari mandata nella fossa dei sodimiti, forse sarebbe stato meglio. Credo che sarebbe uscita "un'altra": talmente sfondata da essere irriconoscibile... ihihihi...
Alla prossima!

P.S. E poi siamo sinceri: ha la mia età e ne dimostra almeno 35! Del resto a furia di droga e cazzi in tutti gli orifizi, è naturale che a 26 ci si sciupi un poco! :-P

3 comments:

l'ingeggnere said...

a Paris: "Hey brutta troia, sei solo una sgualdrina con la fica rotta piena fino al buco del culo di soldi e viziata fino alle froge! fottiti!"
Era solo uno sfogo!

inis fail said...

A ingeggné, vedi di sciacquarti la lingua! Cosa sono queste volgarità? Un pò di contegno!

Ombre said...

Non avrei mai trovato parole migliori per esprimere in maniera tanto chiara e diretta il concetto.

Per quanto può forse sembrare scontato, non posso che condividere ogni singola parola da te detta e da te scelta. La situazione della società moderna è a dir poco preoccupante, per non dire angosciante, da questo punto di vista. Ormai la donna è considerata (dalla stessa società) forse meno di un'automobile: se bella vale la pena di spenderci dei soldi per il piacere di guidarla e di mostrarla agli amici per farli rodere di invidia, se è brutta la si guida finché non si trova soldi ed occasione per prendere qualcosa di meglio. Ed una gran fetta di donne, grazie all'imitazione di modelli come appunto Paris Hilton, di certo non si sforza per combattere questo pensiero... al contrario si omologa ad esso, accettando di essere un oggetto e non una persona.

Sigh...